Iva in Estonia (KM)

neo nalogiIl territorio dell’Unione Europea è una zona fiscale unificata. Ogni paese in Europa ha la sua imposta sul valore aggiunto, ma al fine di evitare che i soggetti siano sottoposti a tale imposta in un altro paese dell’UE, la compagnia, registrata in Estonia, deve possedere un numero KMKR o numero di partita IVA – questo è un numero di identificazione della persona fisica o giuridica per pagare l’IVA. Ciò dimostra che la società paga l’imposta sul valore aggiunto nel territorio dell’Estonia. Se la società ha un numero KMKR e il bene viene acquistato in uno dei paesi membri, l’IVA relativamente a quel bene sarà esattamente 0%.

Non appena la società rivende quel bene al consumatore finale in Estonia o in caso di consumo personale, sarà soggetto all’IVA in Estonia.

Al fine di ricevere un proprio numero KMKR, si deve compilare un modulo presso il Dipartimento delle dogane e delle imposte in Estonia.

Una società per presentare domanda per ottenere la propria partita IVA deve avere ricavi dalla vendita di beni o servizi alle persone fisiche e giuridiche in Estonia e nei paesi dell’UE, per un ammontare superiore a 16.000 euro nell’anno solare. Nei tre giorni lavorativi successivi al superamento della soglia di 16.000 euro, un membro della società è tenuto a presentare domanda, affinché la società possa essere registrata e soggetta ad imposta sul valore aggiunto.

Nel caso in cui il volume delle vendite di un’impresa non superi 16.000 euro, questa possiede lo stesso il diritto di presentare domanda per avere un numero KMKR. Il modulo sarà esaminato, nel corso dei 3 giorni successivi alla sua presentazione. Tuttavia, la società dovrà essere in grado di dimostrare che essa conduca realmente operazioni in Estonia al Dipartimento Tributario.

 Quanto segue sarà considerata una prova:

  • un business plan di 1-3 anni;
  • i contratti stipulati con clienti e fornitori;
  • una ricevuta sul trasferimento di fondi da una banca.

Non appena il numero KMKR viene ricevuto, la società sarà obbligata ad aggiungere l’ammontare di tale imposta negli accordi per la vendita di beni e servizi. Si è inoltre tenuti a presentare la relativa dichiarazione fiscale, nonché la relativa documentazione entro il 20 di ogni mese. Dopo aver ricevuto un numero KMKR, una società è tenuta a dichiarare gli stipendi entro il 10 di ogni mese, anche se non sono stati pagati.

Nel presentare un rendimento pari a zero nel corso di 3 mesi, una società potrebbe attirare l’attenzione da parte del Dipartimento Tributario. Si dovrà spiegare il motivo per la mancanza di vendite e anche la prova concreta di condurre affari in Estonia. Se la prova è considerata poco convincente, l’azienda sarà privata del suo numero KMKR.

Se una società dovesse ignorare il suo obbligo di presentare le dichiarazioni in un periodo da tre a sei mesi, un ispettore delle tasse avrà il diritto di privare una società del suo numero di KMKR.

Nel caso in cui una società perda il suo numero KMKR per qualsiasi motivo, può essere ripristinato se si provano entrate nell territorio estone.

Nel caso in cui le entrate siano aumentate a oltre 10.000 euro l’anno, una società registrata in Estonia che non è in possesso di un numero KMKR, ma che si occupa dell’acquisto di beni o servizi nell’UE, sarà obbligata a registrarsi come contribuente limitato.

 

FinBalt Consulting - La soluzione che cerchi!
Contattaci